Cronaca

Come aggirare le sanzioni

17 luglio 2018 Sputnik Foto: Il Sole 24Ore

ISTANBUL - Nel 2012 il volume degli scambi tra la Turchia e l'Iran ha raggiunto livelli senza precedenti fino a 21.9 miliardi di dollari, ma negli anni successivi c'è stato un calo significativo. Il nucleare è un affare che ha portato alla rimozione delle sanzioni, ha suscitato speranze contro significativi ostacoli per il commercio tra i due Paesi.
Dopo l'uscita degli Usa dall'accordo sul nucleare iraniano per la comprensione del problema siriano tra l'Iran e la Turchia, il numero di aziende registrate in Turchia è aumentato significativamente. Per quanto riguarda le cause di questa forte crescita della registrazione delle imprese al di fuori dell'Iran e delle relazioni per le sanzioni Usa, a Sputnik ha detto Ahmad Hashemi, esperto indipendente iraniano di relazioni internazionali, ex funzionario del ministero degli Esteri iraniano per la Turchia:
"Questo significativo aumento del numero di aziende iraniane in Turchia è dovuta non tanto all'aumento del livello di rapporti commerciali tra i due Paesi, quanto al desiderio di aggirare le sanzioni e scappare dal mercato iraniano.
Infatti, a causa della scarsa sicurezza degli investimenti dell'Iran molte aziende decidono di investire in Turchia. D'altra parte, con l'inizio delle sanzioni, molte società iraniane controllate e società collegate si sono registrate in Turchia. Questo Paese ha un livello abbastanza elevato di sicurezza economica e  stabilità, dopo il fallito colpo di Stato e crisi economica che ha successivamente colpito la Turchia.
Ha fornito maggiori opportunità per gli investimenti stranieri. Molte società iraniane hanno beneficiato di questa situazione e hanno cominciato a registrarsi in Turchia. In generale, in questo paese c'è un alto livello di investimenti stranieri e la presenza di multinazionali. Molte società europee e americane usano i loro uffici a Istanbul per il monitoraggio dei mercati del Medio Oriente e del Nord Africa, per sottolineare il valore della Turchia e Istanbul come luogo per l'orientamento e monitoraggio. Quindi la Turchia ha elevato il lavoro di sicurezza per gli investimenti e uomini d'affari dell'Iran".