Turismo e viaggi

Card per visitare i musei

21 giugno 2018 Travel Quotidiano Foto:

ROMA - Per gli appassionati di turismo culturale diretti a Istanbul c’è la Museum Pass Instanbul Card, che costa l’equivalente di circa 25 euro ed è valida cinque giorni per entrare nelle seguenti strutture:
museo di Ayasofya (Santa Sofia), il museo del palazzo del Topkapi e gli appartamenti dell’Harem (si ricorda che sono due biglietti separati), il monumento di Sant’Irene, i musei archeologici di Istanbul, il Museo delle Arti Turche ed Islamiche, il museo del Mosaico di Istanbul, il museo per la Storia della Scienza e della Tecnologia nell’Islam, il museo di San salvatore in Chora, il museo Galata Mevlevi, il museo Fethiye, il museo della Fortezza Rumeli Hisar e il palazzo Yýldýz. Chi si reca invece in Cappadocia troverà conveniente la Museum Pass Cappadocia Card, valida tre giorni (72 ore) al costo di quasi 15 euro. Questi sono i musei compresi nella card: il museo all’aria aperta di Göreme, la Chiesa Scura (Karanlik Kilise), la Valle di Ihlara, la Città sotterranea di Derinkuyu, la Città sotterranea di Kaymakli, la Città sotterranea di Özkonak, il sito archeologico di Zelve-Paþabaðlar, il museo di Nevþehir, le rovine di Çavuþin, il museo di Hacýbektaþ, il museo di Aksaray, la Valle del Monastero di Aksaray, la Chiesa di San Giovanni a Nevþehir Gülþehir e il monastero di Nicola a Nevþehir Ürgüp.
Da segnalare infine che la classifica 2018 della Foundation for Environmental Education Blue Flag vede la Turchia al terzo posto per le Bandiere Blu Spiagge (459) e al quarto posto per il numero di Bandiere Blu totali (481, marine comprese). Si tratta di un prestigioso riconoscimento alla Turchia non solo per le acque cristalline ma anche per la qualità del mare, la gestione del territorio, gli impianti di depurazione, la gestione dei rifiuti, la vivibilità in estate e la valorizzazione delle aree naturalistiche.