Blob

Crescita del 4% annuo

lunedì 5 febbraio 2018 IM-Impresa Mia Foto: InvestireOggi

ROMA - Si prevede che l’economia turca crescerà in media del 4.8% su base annua nei prossimi cinque anni, secondo un’analisi contenuta in un rapporto dell’agenzia di rating globale Fitch.
Nel suo report, intitolato “Investment and Demographics Key to EM Growth Potential”,  Fitch fornisce anche un elenco dei 10 principali mercati emergenti del mondo, dove la Turchia si classifica al terzo posto nelle previsioni del tasso di crescita economica.
L’agenzia di rating anticipa che la Turchia vedrà una “crescita continua della sua popolazione in età lavorativa nei prossimi cinque anni”, sostenendo il potenziale di crescita del PIL e un “impressionante tasso di accumulo di capitale per lavoratore”. La significativa crescita demografica della Turchia contribuisce già in parte ad un aumento delle previsioni di crescita e produttività, con metà della popolazione turca al di sotto dei 30 anni – in età lavorativa, o in procinto di esserlo.
Queste previsioni seguono un anno da record per la Borsa turca, che ha raggiunto il suo massimo nell’ultimo giorno lavorativo del 2017, registrando 115,333 punti – che di fatto hanno reso la Turchia uno dei 5 migliori mercati dell’anno. Questo record è stato successivamente superato il primo giorno lavorativo del 2018, arrivando a quota 117,524 punti.
Inoltre, le esportazioni turche sono aumentate del 10.2% nel 2017 rispetto al 2016, raggiungendo 157.1 miliardi di dollari – la seconda cifra annua più alta per le esportazioni nella storia della Turchia – con oltre  8,3 miliardi di dollari di esportazioni in Italia, partner commerciale di primo piano. La Turkish Exporters Assembly prevede che quest’importante crescita continui anche nel 2018, con l’obiettivo di aumentare le esportazioni del 7-8% (almeno il doppio della media mondiale del 3.2%).
“Le previsioni fornite da Fitch Ratings sono molto simili alle nostre, poiché prevediamo tassi di crescita del 5.5% per quest’anno, trainati principalmente dalla produzione industriale e dai servizi. Per essere precisi, ci aspettiamo che il settore automobilistico, tessile e dei macchinari saranno i settori chiave in termini di produzione industriale e il turismo sarà una delle principali fonti di entrata. Il 2017 è stato un anno fantastico per l’economia turca, con un aumento delle esportazioni di oltre il 10%, forti aumenti del PIL nel corso dell’anno e un anno record per le azioni turche. Tutti questi fattori indicano che il 2018 sarà un anno significativo per il Paese, con le esportazioni che svolgono un ruolo cruciale di una delle economie in più rapida crescita a livello globale” afferma Mehmet Büyükekºi, presidente della Turkish Exporters’ Assembly.
Quest’impressionante crescita nell’economia turca fa sì che il paese sia in grado di soddisfare i suoi ambiziosi obiettivi di diventare una delle 10 maggiori economie del mondo entro il 2023 – anno della celebrazione centenaria della fondazione della Repubblica di Turchia.

______________________________

A proposito della Turkish Exporters Assembly
Fondata nel 1993 e con sede a Istanbul, la Turkish Exporters Assembly (TIM) guida il gruppo turco di 70.000 esportatori presenti in 26 diversi settori. L’assemblea degli esportatori turchi effettua transazioni commerciali estere ed è l’organizzazione ombrello di 60 associazioni esportatrici in tutta la regione e in tutto il settore, suddivise in 13 sottogruppi diversi.