Accadeva Oggi

8 luglio

    8 LUGLIO L'INCIDENTE DI ROSWELL (UFO) Qui occorre chiarirsi subito. Noi non crediamo agli Ufo, e non perché non ci crediamo sic et simpliciter ma perché, come Tommaso con costato del Signore, vogliamo provare con mano, ossia vedere. La prova, gente. La prova! Ciò non toglie che alcuni fatti accaduti nel corso degli ultimi sessant'anni sian0 misteriosi in quanto mai chiariti. Uno di questi - che ha alimentato le fantasie di migliaia di persone convinte che esistano essere extraterrestri in giro per lo spazio con "oggetti volanti non identificati" (Inidentifield Flying Object) - ci riporta al 1947 e più precisamente al giorno 8 luglio quando il <Roswell Daily Record> quotidiano dell'omonima città nel Nuovo Messico (Usa) se ne uscì fuori con la notizia del ritrovamento di un disco volante. Notizia peraltro che ebbe una eco immediata su altri organi di stampa e che fece esplodere il caso degli Ufo nonostante che l'aeronautica militare e l'Fbi si affrettassero, non solo a smentire la presenza di alieni e di cose del genere ma addirittura a precisare che l'oggetto non identificato altro non era se non un pallone aerostatico per le ricerche metereologiche nell'ambito di un programma di ricerca chiamato Mogul ed usato per controllare le attività sovietiche in campo militare. Vero, falso? Fatto si è che nessuno credette a questa versione ed ancor oggi la contea di Chaves, dove si trova per l'appunto Roswell, è meta di appassionati di ufologia e di curiosi che per lo meno contribuiscono a rendere attiva l'economia turistica locale. I pochi superstiti di quell'anno 1947sono comunque concordi nell'affermare che in quei giorni personale militare portò via dei relitti e dei corpi umani che sarebbero stati rinchiusi in due bare. Altri, all'epoca, come i coniugi Wilmot asserirono che un mese prima dell'incidente videro un oggetto di forma ovale lampeggiare nel cielo mentre volava ad altissima velocità. Come che sia, il Governo tirò diritto per la sua strada negando qualsiasi accostamento tra quel ritrovamento ed un Ufo. E dire che in un primo momento un maggiore dell'aeronautica, tale Jesse Marcel, aveva parlato di resti appartenenti ad una astronave. Glieli aveva portati lo sceriffo di Roswell che a sua volta li aveva avuti da un contadino di nome MacBrazel il quale MacBrazel aveva rinvenuto i frammenti nel suo ranch. Frammenti, secondo alcuni, che sarebbero tuttora depositati nella base militare Area 51, nel deserto del Nevada, dove sarebbero stati studiati assieme ai cadaveri dei presunti cadaveri alieni. Questa la storia.
Ma ce ne sono tantissime altre, sia per quanto riguarda gli avvistamenti, sia per quanto riguarda sequestri di terrestri da parte di extraterrestri. Anche l'Italia ne sarebbe stata interessata, addirittura prima del 1947. Un primo caso di Ufo documentato nel nostro Paese risalirebbe all'11 aprile 1933 con un avvistamento nelle campagne di Varese. In seguito al fatto il capo del Governo Benito Mussolini avrebbe creato il "Gabinetto RS/33". Mah!, forse anche questa una fantasia. (Veronica Incagliati)